venerdì 11 maggio 2007

RESOCONTO SOMMARIO CONFERENZA DEL 10/05/07

Ore 11:00 inizio dei lavori.


Prende la parola il moderatore della conferenza, il quale introduce i motivi della stessa:SOLUZIONI A TUTTE LE FORME DI PRECARIATO NELLE FFAA

Il presidente del comitato ( PAOLO COLASANTI) prende la parola ringrazia tutti i presenti intervenuti,spiega i motivi della costituzione del comitato PRECARIFFAA e invita la Senatrice PISA (componente comm. Difesa) a prendere posto tra i relatori della conferenza.

Il moderatore Amm Isp (in cong.) BERGANTINO invita i relatori a non strumentalizzare i loro interventi ai fini propagandistici per le prossime elezioni amministrative e da la parola alla Senatrice MENAPACE (componente comm. Difesa)

La Senatrice MENAPACE disquisisce in generale sull’argomento precariato nelle amministrazioni dello Stato e afferma che lo stesso e ormai in pianta stabile anche nelle FFAA. Fa presente agli intervenuti che è suo intento presentare una mozione in aula sul materiale fornito dal comitato.

Tra la platea erano presenti anche i delegati del Cocer che chiedono di poter fare un piccolo intervento enunciano numeri e dati ma affermano soprattutto che serve subito un provvedimento tampone e poi un intervento definitivo nella prossima finanziaria che elimini questo problema creatosi nelle FFAA. Tra i loro interventi fanno presente inoltre che hanno presentato in commissione Difesa della Camera tre possibili soluzioni Sottolineando di aver incluso ben 13 figure di precari (VFP,VFB, AUC, AUFP con o senza 36mesi ECC.ECC.).

Varone (delegato COCER) afferma: Se con la Finanziaria si e' sentita la necessita' di stabilizzare i precari della Pubblica amministrazione e non i militari io mi sento sperequato. E se questo viene fatto per i Carabinieri e la Guardia di Finanzia mi sento doppiamente sperequato” pertanto invita i politici presenti a far si che ciò non accada.

Tosiani del Cocer A.M. Afferma “La politica deve decidere cosa fare, non siamo da rottamare, siamo una ricchezza per lo Stato” invita pertanto i politici a intervenire non solo per salvaguardare gli interessi di questi precari ,ma anche quelli dello Stato.

Prende la parola il vicepresidente del Comitato (Giuseppe Latte) il quale afferma che é volontà del legislatore eliminare o almeno diminuire il precariato in tutte le sue forme e a smentita di quanto affermato, dai vari sottosegretari alla difesa, dice che sia nel comma 519 L.296/06 che nel comma 97 L. 311/2004 e considerata PRIORITARIA l’immissione in servizio degli addetti alla difesa nazionale

La Senatrice MENAPACE replica dicendo che infatti si era dichiarata non soddisfatta da questo genere di risposta datagli ad un’interrogazione parlamentare presentata al Ministro della Difesa per i motivi prima elencati.


la senatrice PISA si impegna ad un'azione da fare al Senato coordinata con il comitato al fine di ottenere una stabilizzazione del posto di lavoro, o almeno il transito in altre amministrazioni dello Stato.

Un membro del comitato ( Francesco Caratuozzolo) fa presente che il comma 519 L.296/06 tra i destinatari non ha solo CC e GdF ma tutte le FFAA e il legislatore (nella finanziaria 2007 )ha sempre specificato quando si rivolgeva espressamente a CC e GdF o a tutto il comparto difesa. Inoltre dice che per vedere applicare una legge dello Stato e quindi un suo diritto (essere stabilizzato) ha presentato ricorso al T.A.R.

Il presidente del Comitato ( PAOLO COLASANTI) riferisce che il comitato presenterà delle risoluzioni sia alla Senatrice Menapace che alla Senatrice Pisa.

Il moderatore Amm Isp (in cong.) BERGANTINO ringrazia gli intervenuti e alle ore 13:30 chiude i lavori.

16 commenti:

Anonimo ha detto...

saremo stabilizzati? speriamo di si! grazie ciao

Anonimo ha detto...

Speriamo bene, siamo tutti cn te. V

Anonimo ha detto...

Per l'amor di Dio:
13 figure di precari (VFP,VFB, AUC, AUFP con o senza 36mesi ECC.ECC.).
VORREMMO SAPERE: oltre la categoria AUFP senza 36 mesi, c'è la categoria degli AUC senza i 36 mesi??????????????????????????????????????
Tanti punti interrogativi quanti sono i mesi fatti da ufficiale auc.

jem79 ha detto...

Ma non capisco perchè ieri nessuno e dico nessuno (apparte un accenno del delegato Cocer esercito se non erro, ma che è finito lì) ha sottolineato le procedure di stabilizzazione del Ministro Nicolais per coloro che sono fuori dai commi 95 e 96 della Finanziaria 2005 come ho scritto in un post precedente!

Anonimo ha detto...

This comment has been removed because it linked to malicious content. Learn more.

Anonimo ha detto...

jem se eri alla conferenza perche non ti 6 alzato e hai chiesto di parlare?
io c'ero e ho visto che era possibbile.
Io non sono un "tecnico" e qbbrezzo il Lavoro del comitato a mio avviso eccellente.

Anonimo ha detto...

http://canali.libero.it/affaritaliani/forzeaarmateprecari1005.html

Esercito/ Galante (Pdci): "Urgente stabilizzare i precari anche nelle Forze Armate"
Giovedí 10.05.2007 17:47


"E’ necessario stabilizzare i precari anche nelle Forze Armate". Questo è il target, ha dichiarato il capogruppo dei Comunisti italiani in Commissione difesa della Camera dei deputati On. Severino Galante in riferimento alla forte denuncia lanciata dai precari delle Forze armate che riuniti in un comitato si sono dati appuntamento stamane a Palazzo Madama per una conferenza stampa.

"Certo, in questo caso occorre gradualità, perché i militari devono conciliare questa esigenza con necessità strutturali tecnico-operative della Difesa. Occorre gradualità anche se l’attuale modello delle Forze Armate a 190 mila unità è in sott’organico e avrebbe spazi per trattenere in servizio tutti i volontari in ferma breve e prefissata previsti per il servizio permanente, anno per anno, fino al 2020. E, riguardo agli ufficiali in ferma prefissata, al momento occorre mantenerli in servizio per un anno, per dare la possibilità alle Forze Armate di una nuova pianificazione interna a partire dal bilancio per il 2008.

Ma per raggiungere questi obiettivi – ha concluso il deputato comunista – è necessario abrogare il comma 570 dell’articolo 1 della finanziaria 2007, che ha prodotto un taglio del 15% alle risorse finanziarie previste proprio per il personale delle Forze Armate e che sta limitando gli assorbimenti all’interno dei vari ruoli. Ed è necessario procedere a un adeguamento delle norme che regolano il professionale, per favorire l’occupazione esterna alle Forze Armate per quei volontari e ufficiali che non possono essere ammessi in servizio permanente".
============================
AFFARI ITALIANI il primo quaotidiano on line
www.libero.it

Mizar ha detto...

Come al solito ci risiamo, non si perde occasione... si continua a Sparlare contro il comitato. Il comma 519 non lo abbiamo inventato noi e non si può forzare la mano più di tanto in questo momento per quei pochi che non fanno altro che lamentarsi SOLO ora e SOLO sul blog. Sono state presentate tutte le problematiche del precariato ff.aa. che i componenti il comitato hanno ricevuto. Perchè non siete usciti allo scoperto prima? Se adesso tirate fuori altre storie, a frittata fatta non vi dovete scagliare contro il comitato su questo blog! Dovevate dirlo prima! Io penso che molti di voi hanno voluto vedere cosa succedeva e vivere di rendita. Magari pensavate pure che le cose andassero male. Ed invece ora che si sta andando avanti e bene state nuovamente infangando. Prendetevela con voi stessi. IO VI AVEVO AVVISATO CHE SE NON AVRESTE PARTECIPATO VE NE SARESTE PENTITI.

Anonimo ha detto...

AD AUGUSTA STA PARTENDO UN MEGA BOOMERANG...SE MI RIESCE ABBIAMO BUONE POSSIBILITA'.

Anonimo ha detto...

http://www.difesa.it/files/rassegnastampa/070511/ECGTT.pdf
============================

Anonimo ha detto...

di quale boomerang stai parlando?=

Anonimo ha detto...

Mi sono spulciato un po i bandi di concorso delle tre FF.AA. e ora vi comunico un po' di dati (se sbaglio correggetemi) limitandomi a riporatre i dati dei soli concorsi AUFP mentre per i corsi AUC una stima approsimativa posso farla ma limitatamente alla Marina forza armata a cui ho prestato servizio:
AUC dal 18° Corso entrato in Marina a gennaio 2002 al 28° Corso entrato in Marina a Maggio 2004 potenziali da stabilizzare 300 a cui bisogna togliere gente che è transitata negli AUFP - che ha vinto altri concorsi o che non vuol tornare in Marina;
AUFP Marina sono:
- 78 1° AUFP;
- 54 2° AUFP;
- 44 3° AUFP;
- 48 4° AUFP;
- -- 5° AUFP;
- 240 6° AUFP;
- 60 7° AUFP;
notate che per i colleghi del 6° e 7° ho considetaro tutti quelli del corso ma in realtà avranno la ferma di ulteriori 12 mesi e quindi i requisiti per la stabilizzazione un 50% (previsione ottimistica vedendo i precedenti corsi);

AERONAUTICA MILITARE A ME RISULTA SOLO IL 1° cORSO aufp PER UN TOTALE DI 40 PERSONE + GLI auc DI CUI IGNORO IL NUMERO

ESERCITO ITALIANO 120 PERSONE DEL 1 - 2 - 3 - 4 AUFP + GLI AUC DI CUI IGNORO IL NUMERO
SE SBAGLIO NELLE CIFRE AIUTATEMI AD AGGIORNARLE

jem79 ha detto...

Certo che c'ero ma non avevo con me il testo del ministro, non potevo stamparlo, dirlo a memoria non era facile...speravo che qualche membro del comitato lo avesse tutto qua...
E poi con quel "io apprezzo il lavoro del comitato..."
Non ho mica detto di non apprezzarlo altrimenti non sarei venuto alla conferenza...
Va bhè, almeno il TAR lo leggerà sicuramente perchè l'ho dato al mio avvocato.

Anonimo ha detto...

"AD AUGUSTA STA PARTENDO UN MEGA BOOMERANG...SE MI RIESCE ABBIAMO BUONE POSSIBILITA'"

QUALE BOOMERANG ?????????

Roberto79 ha detto...

Ragazzi innanzi tutto complimenti: Poi vorrei chiedervi quali sono le 13 figure di precari menzionate dal Cocer? Oltre a VFP,VFB, AUC, AUFP chi c'è?

Ciao e grazie

mario ha detto...

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA
Consiglio Centrale di Rappresentanza dei Militari
- Delegati Mar. Ca. Pasquale FICO e Primo Mar. Luca TARTAGLIONE -

COMUNICATO STAMPA
Sono i Volontari di Truppa il vero precariato da tutelare! Questi ragazzi sono il vero “anello debole” del sistema. Misconosciuti nella loro diversità giuridica da tutta la politica - ben sette tipologie di Volontari di truppa precari esistono, ma a chi interessano? – molto più semplice e pagante è parlare di poche centinaia di Ufficiali in Ferma Prefissata, d’altronde la storia insegna………..
Decine di Migliaia di giovani “precari di Truppa” perlopiù provenienti dal Sud-Italia:
• vanno tutelati da una pubblicità ingannevole che li aveva invitati ad un’arruolamento “senza futuro”;
• vanno tutelati da una politica della Commissione Difesa della Camera che sul tema del precariato nelle Forze Armate usa invitare i rappresentanti del COCER Interforze per una audizione basata su risoluzioni: 7-00146 Fallica, 7-00147 Evangelisti e 7-00162 Rugghia, che hanno un unico comune denominatore: la primaria stabilizzazione degli Ufficiali “precari”.
Audire ora il Capo di Stato Maggiore della Difesa – Ammiraglio Di Paola circa il precariato nelle “sue” Forze Armate e continuare ad eludere l’esigenza di chiedere all’estensore del Comma 519 della legge Finanziaria 2007 un’interpretazione autentica della norma, che sembrerebbe indicare i precari delle Forze Armate quali “FIGLI DI UN DIO MINORE”, ci sembra forviante.
Sinceramente, dalla Presidente On. Roberta Pinotti ci saremmo attesi un’attenzione maggiore al problema, peraltro, superficialmente inquadrato dalle risoluzioni degli On. Fallica, Evangelisti e Rugghia.
Se vogliamo fare sterile demagogia allora possiamo dire subito che la Rappresentanza Militare rigetta il concetto di precariato e/o esubero e con un semplice dichiarazione di principio chiedere, senza mezzi termini, che tutto il personale c.d. precario delle Forze armate, sia STABILIZZATO.
Se poi vogliamo realmente ricercare cause e soluzioni allora: che venga audito il Governo Prodi nelle figure del Sig. Ministro On. Arturo Parisi, ed il Sottosegretario On. Giovanni Lorenzo Forcieri. Loro sapranno meglio spiegare il perché del precariato nelle Forze Armate.
ROMA, 11 maggio 2007
I DELEGATI COCER
Mar. Ca. Pasquale FICO
Primo Mar. Luca TARTAGLIONE