lunedì 16 luglio 2007

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

Siamo quelli del "famoso" articolo.per chi non lo conoscesse è quello del link presente anche nel blog:"http://www.forzearmate.org/sideweb/2007/circolari/stabilizzaizoen-personale-difesa-tempo-determinato_04032007.php".
Lo scrivemmo appena la legge fu pubblicata,l'articolo è fatto risalira a gennaio.Da allora ho seguito minuto per minuto l'evolversi delle cose da ogni punto di vista,interno al Min,vostro sul blog,politico,ecc.Mi sento di dire ad oggi che le cose si stanno mettendo male,i carabinieri vengono trattenuti,se non addirittura richiamati, per restare "vivi", noi invece veniamo inesorabilmente fammi "morire"=congedare.
Sapete perchè, perchè i CC verranno immessi in servizio fra qualche anno quando ormai noi tutti AUFP di ogni ordine e grado saremo ormai defunti e il nostro ricordo sarà ormai caduto nel dimenticatoio, ricordatevi che gli italiano hanno la memoria corta e basta una notizia più fresca per distogliere completamente l'attenzione.
Non voglio dilungarmi, non è il caso, voglio solo dirvi che le vostre riunioni possono servire a reclutare più persone, per informare quelli che ancora non sono ben informati di quello che sta accandendo, ma non serve per capire il da farsi, quello orami è chiaro.
Occorre portare alle luci della ribalta il nostro caso con qualcosa di eclatante.
Se la faccenda resta nel sommerso facciamo il gioco di SMD, che piano piano ci sta facendo congedare facendoci perdere ogni speranza anche corromperdo il TAR.
Ora serve solo una manifestazione, come da tempo vado dicendo, un cosa eclatante.
Non servono grandi numeri, ma persone coraggiose, tanto si sa che lottano in pochi e ne giovano in molti.
Basterebbe che quelli in congedo e per quelli in servizio, le mogli coi bambini o le madri, si incatenino formando una catena umana fra le ancore di ingresso dei Ministeri, avvisando chiaramente i giornalisti, poi voglio vedere se per rompere le manette non chiamano i CC e i VVF, e poi vediamo se non parleranno di noi.
Per l'articolo non penso occorrano soldi, un mio collega ha già pubblicato gratis su un giornale nazionale un paio di articoli, non sò se avesse conoscenze fra giornalisti,ma, se come ho letto, qualcuno ne ha, per l'articolo sfruttiamo quelle; i soldi, invece dicevo, potrebbero servire per fare striscioni e volantini con slogan pungenti ed incisivi per rendere l'idea del problema.
Poi mi piace anche la proposta di quelli che vogliono stazionare al lungo davanti a Piazza Montecitorio in seb senza stellette, e senza berretto, magari.
Se qualche CC o poliziotto chiede conto, si risponde chiedendo il perchè non si può stare lì vestiti così....
Si cerca di fermare Ascierto, che è l'unico che si è mosso, ma solo per i CC, si chiede se può inserire anche per noi quache comma più specifico, magari con l'elenco dei nomi di chi da diritto alla stabilizzazione se non al Min.Dif. risponderanno che stanno ancora valutando chi siamo i destinatari della norma.
Qui il problema può avere solo una soluzione politica.
La nostra Amm. non ci vuole, e non vedo perchè dovrebbe volerci quache altra Amm.
Solo un'imposizione di un potere più forte di quello dell'Amministrazione può obblicare quest'ultima a fare qualcosa, in caso contrario non verremo mai stabilizzati.
Ognuno di noi tornerà a casa con la coda fra le gambe, comincerà a fare altri lavori e questo comma 519 sarà stato solo un treno in corsa che non è riuscito a prendere, e la fortuna nella vita bussa una sola volta.
Quindi coraggio, è il momento di passare all'azione, entro fine luglio, inizi di agosto.Non vi dico il perchè, ma se qualcuno crede in noi non stia a chiedere ma passi all'azione.
Quelli di Taranto nella riunione discutino di una loro partecipazione a qualche iniziativa su Roma, per questiti non scrivete sul blog, ci sono troppi franchi tiratori, usi la mail ufficiale del blog o le seguenti: aufp.uafp@gmail.com.
Vediamo che sappiamo fare, altrimenti è giusto che non ci meritiamo nulla.
Alla prossima.Coraggio.....

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Aderisco alla manifestazione e mi impegno a portAre a Roma altrE 4 persone nostri colleghi. Vorrei proporre settembre come mese per la manifestazione. Ad agosto le Camere chiudono e gli ammiragli sono ai bagni a racconatere le loro battaglie navali con i giochi della Ravesburgher..

Vorrei proporre al comitato, a cui ho aderito, una iniziativa che scaturisce dal decreto legislativo 215/2001 art 18 comma 6: "I bandi di concorso o comunque i provvedimenti che prevedono assunzioni di personale emanati dalle amministrazioni, dalle AZIENDE, dagli ENTI, e dagli istituti dello Stato delle regioni delle province e dei comuni DEBBONO recare l'attestazione dei predetti posti (30%) riservati agli aventi diritto".

Ora il termine aziende non è sottolineato a caso. In Italia ci sono tantissime aziende di proprietà dello Stato, a partire dalle Ferrovie, alle Poste alla RAI cosi pure aziende della Regione.. nel mio caso l'acquedotto Pugliese o la SEAP (società che gestisce gli aeroporti di Puglia).. che costituiscono serbatoi di voto per i politici in cambio di posti di lavoro perchè non proporre l'applicazione della riserva di posti in questa aziende come ultima delle ipotesi?? Vi sembra un'idea bislacca??

GIUSEPPE NICOLA LEONE

VI AUFP ha detto...

Purtroppo sono in servizio e non posso partecipare a nessuna manifestazione ma se si tratta di dare n contributo economico per qualsiasi cosa sono con voi...non molliamo

aufp-uafp ha detto...

negativo,a settembre è troppo tardi,poi i destinatario della nostra manifestazione non sono gli ammiragli,lo scopo non è colpire il loro cuore,il destinatario è l'opinione pubblica e fare qualcosa di clamoroso per par parlare di noi.La gente non va tutta al mare e poi sono convinto che gli ammiragli rientraranno di fretta dal mare.....
poi va fatta come ho detto entro fine luglio perchè c'è una scadenza imminente da non perdere,il presidente ne è al corrente, chiedete a lui conferma.
Per la riserva dei posti non c'è obbligo, ma discrezione,finora ho visto che l'hanno messa solo per i posti tipo operatore ecologico...
Anche se tu vedi un obbligo le amministrazioni che bandiscono non lo vedono,come SMD non vede l'obbligo di stabilizzarci,caro amico mio siamo in Italia, non te ne sei accorto?Proprio tu che stai al sud....
E poi i concorsi saranno fatti col contagocce per pochi posti,uno,due e mi sai dire il 30% di uno quante persone sono?In conclusione non vedo alternative alla lotta.
Qui o si fa la stabilizzazione o si muore!!!!

Anonimo ha detto...

Ho parlato oggi con l'avvocato che segue il ricorso dei ragazzi del 1 aufp. Mi ha detto che la relazione della Ragioneria dello Stato è negativo ma, nella relazione la ragioneria faceva costante riferimento alla legge sulla professionalizzazione delle FFAA, quasi a volersi atteggiare come un organo giudicante piuttosto che organo di consultazione. In breve non sono stati forniti dati numerici ma solo illazioni riguardanti la non applicabilità del co 519 nei confronti dei militari.
Giank 123 AM

aufp-uafp ha detto...

come volvasi dimostrare.....
non è un problema di diritto, solo politico.
Hai qualche documento??
Invialo alla mail...

sant1ago ha detto...

ribadisco che uno dei punti nevralgici della riunione di mercoledi 18 luglio a Taranto sara proprio quello della raccolta di adesioni ad eventuali azioni!!!

aufp-uafp ha detto...

spero di sbagliarmi e che quindi raccoglierai un sacco di adesioni,poi fammi sapere com'è andata,poi tico io.
Ciao.

Anonimo ha detto...

Bella l'Italia
------------------

Bella l'Italia dei Ministeri,

bella l'Italia dei Tribunali.

Bella l'Italia degli Ammiragli e dei Generali,

bella l'Italia dei fanghi, della bella Cortina, dei Circoli e delle "Giornate Azzurre".

Bella l'Italia dei Carabinieri,

bella l'Italia che se la divisa è nera puoi mangiare.

Bella l'Italia dei concorsi,

bella l'Italia delle stellette di serie B.

Bella l'Italia dei politici salvatori.

Bella l'Italia delle mamme senatrici,

bella l'Italia delle mezze verità e delle mille bugie.

Bella l'Italia della burocrazia e dei decreti sognati,

bella l'Italia degli articoli e dei commi.

Bella l'Italia di chi spiega la legge in latino,

bella l'Italia di chi legge e non capisce.

Bella l'Italia dei precari,

bella l'Italia di 1600 madri con figli illegittimi,

bella l'Italia di chi spera,

che un giorno l'Italia non sia bella ma giusta.

-------------------------------------------------------

Fino a quando non finirò su una mina io sarò qui con voi.

Non è molto. Ma è qualcosa.

Combattere con voi è sentirsi parte di qualcosa.

Le uniche persone che non tradirei mai.

Le uniche persone che sfidano la greca, la toga e l'auto blu.

Le uniche persone che combattono per la salvaguardia della patria
e delle libere istituzioni.

I nostri nemici le minacciano ogni giorno con le mazzette, gli scambi di favore e i giochi di potere.

Amici miei.

Fino alla fine.

Adolf

Anonimo ha detto...

io ci sono, pronto a manifestare e ad incatenarmi davanti palazzo chigi.

jem79 ha detto...

Ieri mattina l'avvocato di cui sopra (se l'avvocato del collega è la stessa nostra) non aveva in mano ancora le carte della ragioneria, sono due fogli mi pare di aver capito ma il TAR ancora non ha prodotto le copie da distribuire agli avvocati. Mi invierà il documento tramite mail.

Anonimo ha detto...

ragazzi secondo me non possiamo più aspettare di essere tantissimi ad una manifestazione. Molti sono scoraggiati, molti hanno trovato altro, molti non conoscono affatto il problema (sembra strano ma è cosi) e si sono congedati tacitamente.
Tentiamo in tutti i modi. Non lasciamo niente di intentato